Info Newsletter ITAENG
Altre sedi
Altre sedi

La conoscenza del corpo

dal 7 maggio al 25 giugno 2017
 
Una personale di Mattia Casalegno composta da una serie di sculture e una video installazione site-specific che rimette in gioco le relazioni tra gli ideali di bellezza neoclassici, la cultura contemporanea e l’utilizzo delle strumentazioni digitali e tecnologiche.
Mattia Casalegno è tra i più affermati digital artists del momento. Vive e lavora a New York e questa è la sua ultima opera.
 
Riflettendo sul cambiamento degli ideali di perfezione corporea, l’opera dell’artista nasce dall’osservazione del patrimonio di Bassano del Grappa con uno sguardo particolare alla collezione permanente di Antonio Canova custodita nelle sale espositive del Museo Civico: il grande maestro diventa il punto di partenza per una riflessione sull’ideale di bellezza e sull’evoluzione del concetto di corpo nella contemporaneità.
 
“È cambiando prospettiva che spesso si colgono quei dettagli che sfuggono. È con uno sguardo nuovo, inedito che si può oggi rileggere l’opera dei maestri del passato. Non semplicemente ri-studiare ma anche reinterpretare, aggiornare, promuovere utilizzando altri linguaggi” dichiara Chiara Casarin, direttrice dei Musei Civici. “L’opera di Mattia Casalegno apre una finestra sulle possibilità che Canova mai avrebbe potuto nemmeno immaginare. Ci racconta una storia nuova, ci immerge in un mondo che crediamo di conoscere ma che scopriamo immenso e ricco di spunti di riflessione. La perfezione scultorea dei soggetti canoviani, che è sempre stata oggetto di silenziosa contemplazione, diviene ora musa per altra produzione artistica. Diventa fertile creatrice di nuove istanze artistiche a partire dalla concezione dell’ideale di bellezza e di come questo pensiero si sia trasformato nella nostra cultura”.
 
Attraverso l’uso della fotogrammetria, una tecnica di rilevazione topologica usata in archeologia, i dettagli delle statue di Canova presenti al Museo Civico di Bassano del Grappa sono stati trattati digitalmente e successivamente utilizzati come punto di partenza per una serie si sculture prodotte in un materiale di silicone e Soylent, un cibo liofilizzato ultra-proteico.
L’interesse di Casalegno è la comprensione e l’uso delle nuove tecnologie nei diversi campi di ricerca, come chirurgia o medicina, e la loro declinazione nella produzione artistica di un’opera d’arte. Per questa mostra l’artista crea una relazione utopica tra le sculture canoviane e un ideale di perfezione familiare a tutti: il design di macchine sportive che corrispondo a quei requisiti iper-performativi ricercati dall’artista.
 
Il fulcro della mostra è una video installazione su schermo semicircolare di 10 metri per 3, allestito al centro della Chiesetta dell’Angelo.
 
Il video è accompagnato da una traccia audio del compositore elettronico Martux_M crew.
Organizza una visita

Orari, biglietti, servizi

7 maggio - 25 giugno 2017
Chiesetta dell'Angelo

ORARI
venerdì - sabato - domenica
16 - 20

TARIFFE
Ingresso gratuito

INDIRIZZO
Via Roma, 38
36061 Bassano del Grappa

CONTATTI
tel. 0424 519901
fax 0424 519914
info@museibassano.it

MOSTRE

musei_bassano_1321.jpg
Palazzo Sturm
King Kong Rhino
dal 15 dicembre 2018 al 15 dicembre 2019
In attesa della mostra su Albrecht Dürer, la nuova installazione di arte contemporanea sul Belvedere del Palazzo Sturm
Leggi tutto
musei_bassano_1131.jpg
Altre sedi
LE MOSTRE NELLE SEDI IN CITTA'
dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2020
Leggi tutto
musei_bassano_1341.png
Biblioteca e archivio
PINOCCHIO, STORIA DI UN BURATTINO
dal 13 febbraio 2019 al 3 aprile 2019
Esposizione di rare edizioni italiane e straniere del più celebre libro per ragazzi
Leggi tutto
musei_bassano_1291.png
Museo civico
Valentina. Una vita con Crepax
dal 1 dicembre 2018 al 15 aprile 2019
Leggi tutto