Palazzo Bonaguro
Palazzo Bonaguro, situato vicino al Ponte Vecchio in quartiere Angarano, fu donato al Comune di Bassano del Grappa nel 1969. Sorto a partire dal XV secolo, il palazzo appartenne alla famiglia veneziana dei Veggia fino agli inizi del XVII secolo, che conferì al podere una veste monumentale e costruì uno scenografico giardino ricco di statue allegoriche, percorsi prospettici, fontane, secondo il gusto cinquecentesco. La struttura è imponente e simmetrica, all’interno vi sono importanti saloni centrali sovrapposti, raccordati con scale e circondati da circuiti di stanze. Gli elementi decorativi appartengono alla tradizione locale bassanese e veneziana, in virtù dei gusti e delle disposizioni delle varie famiglie che lo possedettero e abbellirono nel corso dei secoli (dal XVII al XX secolo i Querini, i Correr, gli Albertoni, i Giaconi “Bonaguro”). All’interno, il palazzo doveva risultare ampiamente affrescato fin dalle origini, con incrementi decorativi nel Cinquecento, testimoniati ad esempio dalla raffigurazione di un Banchetto di dame e gentiluomini (secondo il celebre tema proposto in quell’epoca da Paolo Veronese).

All’ultimo piano il palazzo ospita Mondo Animale, una mostra permanente che raccoglie una piccola ma importante collezione zoologica di mammiferi rari, affidata ai Musei Civici in deposito permanente dal servizio CITES. Aperta al pubblico nel 2006, la mostra raccoglie tre principali famiglie di mammiferi: gli ursidi, i bovidi e i felidi, le cui specie sono accomunate dalla grave minaccia di estinzione a cui purtroppo sono esposte.

Acquista il biglietto online
Immagini
Da sapere
Palazzo Bonaguro con la mostra permanente Mondo Animale è visitabile il sabato, alle 16:00. L’ingresso è garantito solo con l'acquisto del biglietto online, tramite prenotazione telefonica o via mail: biglietteriamusei@comune.bassano.vi.it.

Per l'accesso ai Musei non è più richiesto il possesso del Green Pass rafforzato, né di quello base. L’utilizzo delle mascherine non è obbligatorio, ma fortemente raccomandato.

→ Acquista il biglietto