Info Newsletter ITAENG
Museo civico
Museo civico

Anime

dal 5 maggio al 28 agosto 2017
 
Una nuova monumentale installazione di arte contemporanea che accoglierà i visitatori al chiostro d’ingresso del museo: le “Anime” di Giovanni Casellato.

Giovanni Casellato utilizza il ferro come materiale privilegiato per le sue sculture riuscendo a creare pezzi unici e lavorando sulle linee e sulle finiture per valorizzarne l’ aspetto naturale.
Per il Museo Civico l’artista ha realizzato le Anime, sette sculture in ferro smaltato bianco di circa 4 metri che si presentano come forme perfette nella loro purezza cromatica e, come scrive l’artista, “sono figure verticali, sole, a coppie […] che sottili si allungano verso l'alto. Sono sicuro che ci sentono, ci ascoltano e sorridono di noi”. Il dialogo con le collezioni permanenti che l’artista ha instaurato nella sua installazione è quello con le sculture di Antonio Canova, con il bianco predominante e la perfezione della resa, tratti distintivi del neoclassicismo cui Casellato si ispira nella realizzazione di tutte le sue sculture. Venerdì 5 maggio alle ore 18 l’artista presenterà la nuova opera che resterà allestita nel chiostro durante il periodo primaverile.
 
“Il museo di Bassano è custode di un ricco patrimonio di opere di Canova ed è su questo che ora dedichiamo l’installazione nel chiostro – sottolinea Chiara Casarin direttrice dei musei – Guardare la purezza delle Anime di Giovanni Casellato rimanda inevitabilmente alle sculture e allo studio anatomico di un corpo umano, ma se pensiamo che dietro l’essenzialità del bianco vi è un materiale ‘grezzo’ e ‘pesante’ come il ferro ci rendiamo inevitabilmente conto che l’intento dell’artista è raccontarci un altro modo di concepire quell’ideale di perfezione e di bellezza scultorea”.
 
Giovanni Casellato (Maser, TV) è laureato in Architettura presso lo IUAV di Venezia. Da diversi anni si occupa di design e scultura, utilizzando il ferro come materiale da cui partire per i suoi lavori. Ha esposto in alcune delle maggiori città italiane ed europee, partecipando alla Biennale di Venezia nel 2008 invitato dal Ministero dell'Ambiente. Menzionato da Banca Aletti quale scultore per investimento d'arte, l’artista ricerca in ogni pezzo il fascino del “pezzo unico”, lavorando meticolosamente sulla linea e sulla finitura in modo da valorizzarne il suo aspetto naturale, usando vari processi di ossidazione ed interventi di smerigliatura o associandolo a volte ad altri materiali. La sua più recente attività di produzione ed esposizione si svolge in Marocco.
 
Organizza una visita

Orari, biglietti, servizi

5 maggio - 28 agosto 2017

ORARI
lunedì – domenica
10 – 19
martedì chiuso

Chiuso il 1° gennaio, Pasqua e il 25 dicembre.
Apertura straordinaria i martedì festivi.

La biglietteria chiude mezz'ora prima.

TARIFFE
Intero: 5 €
Ridotto: 3,50 €

INDIRIZZO
Piazza Garibaldi, 34
36061 Bassano del Grappa

CONTATTI
Tel. +39 0424 519901
fax  +39 0424 519914
info@museibassano.it
 

MOSTRE

musei_bassano_del_grappa_901.jpg
Museo civico
Paintings
dal 10 giugno 2017 al 2 settembre 2017
Percorsi nella pittura contemporanea da una collezione privata
Leggi tutto
musei_bassano_del_grappa_96.jpg
Altre sedi
Archeologia del Tempo
dal 25 giugno 2017 al 3 settembre 2017
La mostra pone l’accento su quei tratti distintivi che caratterizzano l’opera di Giorgia Fincato: il camminare, pratica comune in tutti i suoi lavori, e il tempo, indagato non tanto in chiave filosofica quanto in quella materiale e biologica.
Leggi tutto
musei_bassano_del_grappa_801.jpg
Museo civico
La musa mutilata
dal 20 maggio 2017 al 28 agosto 2017
Un’esposizione temporanea di sculture di Antonio Canova non ancora restaurate e mai esposte prima.
Leggi tutto
musei_bassano_del_grappa_971.jpg
Biblioteca e archivio
Ferrari 1947 – 2017. Settant’anni di un mito
dal 4 luglio 2017 al 4 settembre 2017
Modellini storici, diorami e documenti
Leggi tutto
musei_bassano_del_grappa_821.jpg
Museo civico
Anime
dal 5 maggio 2017 al 28 agosto 2017
Una nuova monumentale installazione di arte contemporanea che accoglierà i visitatori al chiostro d’ingresso del museo: le “Anime” di Giovanni Casellato.
Leggi tutto