Info Newsletter ITAENG
Museo civico
 

Chiostro



La struttura ultimata nel 1634, a pianta quadrata, conserva tre lati con arcate a tutto sesto mentre il quarto è costituito da una tettoia. La costruzione presentava alle pareti numerosi affreschi tra cui la Madonna in trono col Bambino, San Francesco e San Bassiano di Jacopo Bassano, ora conservato in museo. Fin dai primi anni del XX secolo il chiostro divenne luogo per la conservazione di cippi, stemmi e pietre tombali. Il nucleo più consistente del lapidario è costituito da reperti provenienti dall’attigua chiesa di San Francesco, tra cui le pietre tombali di alcune famiglie bassanesi. 
L’area verde al centro del chiostro è utilizzata attualmente per installazioni di arte contemporanea.

ARCHIVIO MOSTRE


Antonio Riello. Ex voto
ottobre — dicembre 2017
Contemporary Addictions: Ex Voto di Antonio Riello per il Chiostro di San Francesco è il titolo del lavoro che è stato esposto per la prima volta in città in occasione della XII Giornata del Contemporaneo organizzata e promossa da AMACI – Associazione Musei d’Arte Contemporanea, grazie alla quale i Musei Civici di Bassano del Grappa hanno avviato un progetto di valorizzazione del patrimonio cittadino.


Enrico Benetta. Dandelion
gennaio  aprile 2017
L’opera dell’arista ha invitato i visitatori a riconsiderare il patrimonio cittadino da un punto di vista inedito e, soprattutto, nella sua totalità. Da un lato la scultura si riferiva, per il soggetto che rappresentava, alle tematiche della collezione naturalistica del Museo in cui sono conservate le raccolte storiche esito delle donazioni di Giambattista Brocchi e Alberto Parolini. Ma non solo. 


Giovanni Casellato. Anime
maggio  agosto 2017
La terza installazione per il Chiostro fa sì che si possa riflettere su alcuni degli elementi fondamentali nella lettura di un’opera d’arte: il ruolo dell’artista come homo faber, intimamente legato alla fatica del fare e del produrre, e la costante ricerca del bello ideale che trova nella sintesi scultorea la sua massima forma.


Michelangelo Penso. Optogenetics
ottobre 2017  febbraio 2018
Optogenetics di Michelangelo Penso è stata un’installazione che si è inserita nella potenziale lungimiranza che ogni Museo dovrebbe avere, ovvero il desiderio di continuare a fare ricerca, e, soprattutto, sulla capacità di rendere un chiostro luogo legittimante e proponente.


Ivan Barlafante. La bellezza dell'inutile
marzo  agosto 2018
Riflettendo sul rapporto tra dimensione naturale e spirituale, le tre opere presentate per il Chiostro, La bellezza dell’inutile (2016), Ogni cosa è al suo posto (2016) e Per quanto sta in noi (2018), hanno avuto la capacità di interagire con l’osservatore a più livelli – intellettuali ed estetici – e di portare avanti una riflessione sul legame uomo-natura.


Pieke Bergmans. Totally in Love
ottobre 2018  marzo 2019
Totally in Love è l’opera con la quale i Musei Civici hanno voluto celebrare la XIV Giornata del Contemporaneo nel 2018. Con le loro forme sinuose e ricurve, i due lampioni dell’artista olandese Pieke Bergmans rileggono il design urbano industriale in chiave ludica e romantica.


Paolo Polloniato. Off Road
aprile  agosto 2019
A partire dai materiali della tradizione ceramica di Nove, l’artista sperimenta nuove forme realizzando per il Museo di Bassano uno pneumatico di grandi dimensioni in terra bianca smaltata, colore della purezza, metafora di un nuovo ciclo rigenerativo culturale.

Organizza una visita

Orari, biglietti, servizi

Museo Civico, Bassano del Grappa
Piazza Garibaldi 34, 36061

ORARI
Tutti i giorni, anche Pasqua e festivi
10 — 19, chiuso il martedì

BIGLIETTI 
7 € intero, 5 € ridotto
Museo Civico + Palazzo Sturm
10 € intero, 8 € ridotto

CONTATTI
Tel. +39  0424 519 901 
info@museibassano.it

OPERE SELEZIONATE