Info Newsletter ITAENG
Museo civico
Museo civico

Be the Difference…with Art! 2020

dal 27 settembre al 1 novembre 2020
 
Dal 27 settembre al 1 novembre 2020 i Musei Civici di Bassano del Grappa ospitano la mostra Be the Difference...with Art!, esponendo nei saloni della Pinacoteca le ventuno opere degli artisti selezionati all'interno della seconda edizione del concorso organizzato dal Rotary Club Asolo e Pedemontana del Grappa. 

Nato nel 2011 con lo scopo di rendersi utile alla comunità, il Rotary Club Asolo e Pedemontana del Grappa mira alla promozione di valori quali la cultura, il rispetto del territorio e l’educazione. Il premio-acquisto dalla cadenza annuale è stato istituito col duplice obiettivo, da un lato di aiutare e di sostenere nell’immediato giovani artisti nel proprio percorso professionale mediante l’elargizione di una sorta di “borsa di studio” e, dall’altro lato, di acquisire delle opere che entrano a far parte di una collezione che in prospettiva potrà essere messa a disposizione della comunità per ulteriori progetti benefici. Dal 2019 il bando di concorso è pubblicato direttamente dal Club ed è rivolto ad artisti under 40. Le opere dei finalisti sono esposte all'interno di una sede museale pubblica di prestigio.

Le ventuno opere degli artisti selezionati all'interno dell'ampio panorama di partecipanti dell'edizione 2020 sono esposte all'interno dei saloni della Pinacoteca del Museo Civico di Bassano del Grappa, in un vero e proprio dialogo con i classici del passato che hanno segnato la loro epoca quali Jacopo Da Ponte, Antonio Canova, Francesco Hayez, Guariento e molti altri. Ancora una volta quindi il Museo Civico diventa teatro di una valorizzazione delle collezioni permanenti mediante il contributo di giovani artisti contemporanei che ne rileggono la vitalità grazie alla qualità della loro ricerca.  

In momenti come questo, caratterizzati da dinamiche sociali inedite, improvvise e sfidanti, l’arte ha la possibilità di esprimere meglio di qualunque altro linguaggio le formule di una reazione, le ipotesi di una soluzione, le strategie di una rivoluzione culturale ed è per questa ragione che un premio diventa il motore di una riflessione più ampia in cui la cultura dimostra di essere sempre viva e di meritare la medesima, se non una maggiore, attenzione di ogni altro ambito della nostra vita.
Acquista biglietto
MUSEO CIVICO
Piazza Garibaldi, 34
36061 Bassano del Grappa (VI)

27.9 — 1.11.2020


ORARI
Tutti i giorni, 10—19 
chiuso il martedì.

La biglietteria chiude alle 18.


BIGLIETTI 
Ingresso compreso nel prezzo del biglietto
7 € intero, 5 € ridotto


CONTATTI
T +39  0424 519 901
info@museibassano.it

MOSTRE

musei_bassano_2001.jpg
Palazzo Sturm
Cesare Gerolimetto. Viaggio sentimentale
dal 13 maggio 2022 al 31 luglio 2022
Dal 13 maggio 2022 i Musei Civici di Bassano del Grappa presentano "Viaggio sentimentale", mostra del fotografo e artista bassanese Cesare Gerolimetto.
Leggi tutto
musei_bassano_1991.jpg
Museo civico
Matthias Schaller. Antonio Canova
dal 19 marzo 2022 al 23 maggio 2022
Dal 19 marzo 2022 i Musei Civici di Bassano del Grappa presentano "Antonio Canova", installazione dell'artista e fotografo tedesco di fama internazionale Matthias Schaller.
Leggi tutto
musei_bassano_1961.jpg
Galleria Civica
Ruth Orkin. Leggenda della fotografia
dal 18 dicembre 2021 al 23 maggio 2022
Dal 18 dicembre il Museo Civico di Bassano propone la prima retrospettiva italiana di Ruth Orkin, realizzata assieme a DiChroma Photography.
Leggi tutto
musei_bassano_1951.jpg
Museo civico
Canova Ebe
dal 4 dicembre 2021 al 30 maggio 2022
Dal 4 dicembre 2021 i Musei Civici di Bassano del Grappa propongono "Canova Ebe", mostra che celebra il mito di Ebe e l'opera di Antonio Canova.
Leggi tutto
musei_bassano_1981.png
Biblioteca e archivio
Poemi cavallereschi tra Cinquecento e Seicento. Gli eroi e l'amor cortese
dal 26 febbraio 2022 al 4 giugno 2022
Fino al 4 giugno sarà possibile visitare nello spazio espositivo della Biblioteca civica la mostra “Poemi cavallereschi tra Cinquecento e Seicento. Gli eroi e l’amore cortese”.
Nei volumi esposti, provenienti dal patrimonio antico della Biblioteca, si possono ammirare rare edizioni dei più famosi poemi epico-cavallereschi pubblicati in Italia tra il XVI e il XVII secolo. Questo genere di romanzi, nati in epoca medievale, si ispiravano alla narrazione orale diffusa dai poeti popolari, chiamati giullari o canterini, che si esprimevano attraverso canti in ottave spesso accompagnati dalla musica.
Leggi tutto