Info Newsletter ITAENG
Palazzo Sturm
Palazzo Sturm

Giambattista Piranesi. Architetto senza tempo

dal 21 giugno al 19 ottobre 2020
 

Dopo Albrecht Dürer, le sale restaurate di Palazzo Sturm accolgono un altro tra i giganti dell’incisione mondiale: Giambattista Piranesi (1720-1778). 
La mostra — a cura di Chiara Casarin e Pierluigi Panza — propone tutti i capolavori grafici di Giambattista Piranesi patrimonio delle raccolte bassanesi. Un corpus completo che comprende incisioni sciolte e molte altre racchiuse in volumi ai quali si aggiunge la serie completa delle Carceri d’Invenzione proveniente dalle collezioni della Fondazione Giorgio Cini di Venezia.

La città di Bassano del Grappa ha scelto di omaggiare il grande genio di Piranesi in occasione del terzo centenario della sua nascita (4 ottobre 1720). Il patrimonio grafico dell’artista di origini venete, che conta circa 570 opere, viene esposto nel quarto e quinto piano di Palazzo Sturm, spazi destinati alle esposizioni temporanee, inaugurati dopo l’ultima campagna di restauro, con la mostra Albrecht Dürer. La collezione Remondini

Per la prima volta nella loro storia i Musei Civici di Bassano del Grappa espongono al pubblico il corpus completo di incisioni piranesiane presenti nelle collezioni permanenti cittadine. Un corpus completo che comprende le più celebri Vedute di Roma alle quali si aggiungono i quattro tomi delle Antichità Romane. Fondamentali per l’intera opera piranesiana e, allo stesso tempo, punto di partenza per le opere successive di argomento analogo e complementare, queste tavole forniscono un quadro unitario organico della città di Roma attraverso l’individuazione dei monumenti, delle zone e degli spazi, della cinta muraria, della rete degli acquedotti e delle porte urbane. 
La mostra gode dell’importante collaborazione della Fondazione Giorgio Cini di Venezia per il prestito delle 16 tavole tratte dalla celebre serie delle Carceri d’Invenzione. Pubblicata una prima volta nel 1748, l’opera completa viene data alle stampe nel 1761. Assieme alle Vedute, le Carceri d’Invenzione costituiscono l’opera più famosa della produzione piranesiana e testimoniano la grande abilità nell’uso della tecnica incisoria da parte dell’artista. 
Giambattista Piranesi. Architetto senza tempo si completa con il film che Factum Arte ha realizzato in occasione della mostra Le arti di Piranesi. Architetto, incisore, antiquario, vedutista, designer, organizzata dalla Fondazione Giorgio Cini nel 2010. Il video di animazione, creato da Grégoire Dupond per Factum Arte, ricostruisce tridimensionalmente ogni ambiente delle 16 tavole delle Carceri, dando allo spettatore la sensazione di poter camminare all’interno di questi spazi contraddittori e visionari. 

Luca Pignatelli è l’artista contemporaneo con il quale i curatori della mostra vogliono testimoniare quanto, ancora una volta, l’insegnamento artistico degli antichi sia vivo nella produzione artistica del presente. Come in Piranesi, anche nei lavori di Pignatelli la storia è assoluta protagonista e diventa di volta in volta quella che lo stesso artista definisce una “rappresentazione stratificata del tempo”. Gli orologi inseriti nella Veduta del Castello dell’Acqua Felice di Pignatelli, oggi, raccontano questa storia e lo fanno mostrandosi in qualità di piccoli oggetti perfetti che hanno scandito il passato e determinato la vita di molti uomini. 

Il catalogo scientifico della mostra edito da Silvana Editore, a cura di Chiara Casarin e Pierluigi Panza, presenta tutte le opere e le incisioni di Piranesi esposte a Palazzo Sturm con i testi di Chiara Casarin, Pierluigi Panza, Luca Massimo Barbero, Enzo Di Martino, Manlio Brusatin e Stefano Pagliantini. 


Acquista biglietto
PALAZZO STURM
Via Schiavonetti, 40
36061 Bassano del Grappa (VI)

21.6 — 19.10.2020

ORARI
Tutti i giorni, 10—19 
chiuso il martedì.

La prenotazione è obbligatoria
La biglietteria chiude alle 18.


BIGLIETTI 
Ingresso compreso nel prezzo del biglietto
7 € intero, 5 € ridotto

Ridotto per i possessori del biglietto della mostra Piranesi Roma Basilico, Palazzo Cini, Venezia.


CONTATTI
T +39  0424 519 940
info@museibassano.it

MOSTRE

musei_bassano_1881.jpg
Galleria Civica
Elena Xausa. Coming Home
dal 26 giugno 2021 al 10 ottobre 2021
Fino al 10 ottobre, i Musei Civici di Bassano del Grappa ospitano "Coming Home", mostra dell’artista e illustratrice italiana di fama internazionale Elena Xausa, che raccoglie oltre 70 opere riassuntive dei suoi dieci anni di carriera.
Leggi tutto
musei_bassano_1851.jpg
Galleria Civica
Palladio, Bassano e il Ponte. Invenzione, storia, mito
dal 29 maggio 2021 al 25 ottobre 2021
Dal 29 maggio al 25 ottobre i Musei Civici di Bassano del Grappa propongono "Palladio, Bassano e il Ponte. Invenzione, storia, mito", mostra promossa per celebrare la conclusione del lungo restauro del Ponte Vecchio.
Leggi tutto
musei_bassano_1911.jpeg
Biblioteca e archivio
La Divina Commedia. Il primo passo nella selva oscura
dal 11 settembre 2021 al 27 novembre 2021
Mostra delle tavole realizzate da Marco Somà per l'albo illustrato edito da Einaudi Ragazzi, 2021.
Leggi tutto
musei_bassano_1931.jpeg
Biblioteca e archivio
Dante illustrato
dal 11 settembre 2021 al 27 novembre 2021
Per ricordare i 700 anni esatti dalla scomparsa del grande poeta, la biblioteca propone una mostra bibliografica di documenti e volumi antichi e moderni, scelti dal nostro patrimonio.
Leggi tutto
musei_bassano_1941.png
Biblioteca e archivio
Dante a Bassano: visioni
dal 11 settembre 2021 al 1 novembre 2021
Mostra fotografica con foto di Marco Sartori, all'interno della rassegna di Bassano Fotografia 2021.
Leggi tutto